A chi la racconti? Jelmini: italian luxury shop

Ti sei mai imbattuto in Eleonora Jelmini?

Non puoi non ricordartene. Se l’hai incrociata sui social network, almeno una volta, deve esserti rimasta impressa per forza! Come quella volta che mi sono imbattuta in un video in cui, quella che mi sembrava una un po’ stramba, parlava di come indossare un foulard o qualcosa del genere.

Sinceramente l’argomento del video non mi interessava granchè, tanto che non me lo ricordo nemmeno, ma quello che mi aveva colpito in questa ragazza solare era l’intraprendenza, la voglia di metterci la faccia e di giocarsela in prima linea, così ho deciso di seguirla sui social network ed osservarla da vicino. Da lì in poi scoprirne le doti, l’intelligenza lungimirante e uno stile personale brillante e creativo è stato un attimo, sceglierla per raccontare la sua esperienza commerciale e di come la gestisce in rete… automatico!

Ciao Eleonora, è un piacere averti qui. Ci racconti un po’ del tuo negozio e di te?

Certo! Il negozio di abbigliamento donna Jelmini si trova a Borgaro Torinese, a 2 km da Torino, una posizione strategica perchè a 5 minuti dall’aeroporto di Caselle, a 5 minuti dalla Reggia di Venaria, ed a 2 minuti dalla Tangenziale Nord di Torino, e grazie a questo abbiamo clienti che vengono da ogni angolo di Piemonte e Valle D’Aosta.

E’ stato fondato nel 1961 da mia nonna, Renata, insieme a mio nonno. Poi è passato a me ed a mia mamma Bruna.

All’inizio era il tipico negozio di paese, ma io l’ho trasformato in un negozio di alta gamma destinato alle clienti luxury di tutto il Piemonte. Poi, grazie al web, abbiamo iniziato ad avere clienti in tutta italia, che oramai dal 2004 acquistano da noi facendosi spedire la merce direttamente a casa.

Daniela Patroncini #smm4shop Eleonora Jelmini

 

 

Per quanto riguarda me ho sempre avuto una passione per la moda ed il fashion, e fin da piccola stavo in negozio con mia nonna e mia mamma per cercare di capire cosa volevano le clienti, e cosa piaceva loro. Ho studiato arte e canto lirico, quindi la mia vena creativa è sempre “in produzione” (chi mi segue sul blog o sui social sa a cosa mi riferisco…). Il web amplifica enormemente il pubblico che può apprezzare i contenuti più creativi, e credo che questo mi aiuti tantissimo.

 

 

E’ molto tempo che la tua attività è in rete? Come ci sei approdata?

Jelmini è in rete dal 2004, mi sono fatta convincere dal mio compagno, che si occupa di webmarketing di professione. Il lavoro è stato molto, e per nulla semplice (soprattutto ultimamente), ma cercando di “essere sempre sul pezzo” per cercare di capire e cogliere tutti i nuovi trend siamo riusciti a crearci una nostra community di fan, che non smetterò mai di ringraziare abbastanza!

Immagino quindi delle scelte molto curate a livello strategico: quali sono gli strumenti che utilizzi maggiormente?

Ultimamente il blog è diventato lo strumento principale, fin da subito ci ha dato soddisfazioni tali che ad un certo punto abbiamo capito che doveva essere senza dubbio lo strumento principale. Ed infatti ora lo stiamo curando molto.

Tuttavia ho sempre utilizzato moltissimo anche Facebook, dove di fatto si è venuta a formare, spontaneamente, una community di mie vere e proprie fan (cosa che mi riempie di gioia ed orgoglio). Uso molto anche Instagram (soprattutto per interagire con altri instagramers), ed un po’ Pinterest.

Invece lo strumento che tecnicamente uso di più per l’attività di vendita a distanza sono i Messenger (WhatsApp, WeChat, ecc.).

Nel 2004 ancora non si parlava di crisi: i risultati si sono fatti attendere molto?

Il boom non è stato affatto immediato. Ci sono voluti anni prima che il mercato si accorgesse di noi, e ci desse fiducia. Ma con il tempo, e con la nostra spasmodica attenzione al Customer Service, dopo anni di lavoro il boom è arrivato anche se non di colpo:  è stato un boom lento, ma costante, che in 11 anni ci ha portato ad essere estremamente soddisfatti del lavoro svolto. Ciò che mi riempie enormemente di gioia, e che in realtà è arrivato davvero inaspettato, è il sostegno ed il supporto dei fan, che da soli hanno formato una community che mi segue, interagisce con me (soprattutto su Facebook), e rende incredibilmente piacevole questo lavoro. Ovviamente non posso nascondere che molte di queste fan sono anche clienti del negozio.

Immagino che sarai andata incontro, nel tempo a grandi cambiamenti, cosa è cambiato da quando sei in rete?

In un’unica parola TUTTO. Il negozio del 2003 (prima di andare online) e quello del 2015 non sono nemmeno più lo stesso negozio, se non per il mix dei brand e la posizione (le uniche due cose a non essere cambiate).

Tu sei stata in grado di attirare la mia attenzione – e come la mia anche quella di tanti altri – proponendo un personaggio. Come sei arrivata a proporti così, mescolando professionale e privato?

Questa in realtà è una domanda difficilissima.  Perchè io sono esattamente così come mi vedete online (solo con gli angoli un po’ smussati), ma questo non significa affatto che non ci sia dietro una precisa strategia, un grosso lavoro sul personaggio ed una selezione estremamente accurata di cosa mostrare della mia vita privata, e cosa no.

Per provare a dare una risposta breve e corretta potrei dire che tutto quello che vedete di me online è esattamente ciò che sono e ciò che faccio: non pubblichiamo mai nulla di costruito a tavolino. Ma selezioniamo con cura cosa pubblicare e cosa no. In altri termini la strategia, pur partendo solo ed esclusivamente dalla mia vita reale, è decisamente complessa (ci abbiamo messo anni ad elaborarla)!

C’è un aneddoto che ti va di raccontarci?

Milano centro, qualche anno fa. Stavo camminando sul marciapiede quando scende un tizio da una macchina appena parcheggiata, e mi fa: “Ma tu sei Eleonora?” Ebbene… era Lapo Elkan!

Dai, un segreto! Confidaci qual è  il punto di forza della tua presenza in rete…

Chi mi segue dice che lo fa perchè gli piace quello che pubblico. In altre parole sono i contenuti a fare la differenza. Un po’ sicuramente ciò è dovuto alla strategia, ma mi piace pensare che un po’ sia anche solo semplicemente dovuto al fatto che piace ciò che faccio!

Invece per quanto riguarda la clientela la risposta è chiara, netta ed inequivocabile: il Customer Service (soprattutto pre-vendita).

Intendi potenziare la tua presenza in rete in futuro?

E chi lo sa? La rete evolve così velocemente che ogni piano a 5 o 10 anni in questo campo è destinato ad essere sorpassato dall’evoluzione naturale. Magari tra 5 anni non esisteranno più i blog e tra 10 non esisterà più nemmeno Facebook… (Come avrai capito a noi piace fare progetti a medio/lungo termine)

Il mondo del retail è in una fase di profonda e rapidissima evoluzione, di cui ad oggi NESSUNO è in grado di intravvedere l’esito. Noi abbiamo sempre gli occhi puntati sul mercato, e quindi andremo laddove esso ci porterà.

Cosa consiglieresti ai tuoi colleghi che ancora sono titubanti o che si sono appena affacciati alla rete?

Non saprei dare consigli ma posso dire a tutti che non sarà nè facile, nè veloce. Chi vuole intraprendere questa strada ci deve mettere molto lavoro (molto di più di quanto comunemente non si creda) e tanta, tanta esperienza. Le cose cambiano in continuazione, mese dopo mese, e senza una grossa esperienza non è per nulla semplice trovare sempre le soluzioni giuste a tutti i problemi in così poco tempo, e senza alcun preavviso!

Bene Eleonora, grazie per essere stata con noi, credo che il miglior saluto possa venire da uno dei fantastici video. Anzi, sai che ti dico? Ne approfittiamo per cominciare ad augurare a tutti Buon Natale!

 

www.jelmini.it

Curiosa, mai sazia, innamorata della rete. Social Media Manager non per caso ed Event Manager da una vita. Poco accademica e molto pragmatica, positiva, propositiva e tenace, ho sempre un progetto in fieri e un piano B. Mangio poco, dormo poco, corro molto. E intanto penso.

Loading Facebook Comments ...

One thought on “ A chi la racconti? Jelmini: italian luxury shop

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Visita l’archivio dei post

Seguimi su Facebook

Seguimi su Twitter

Accerchiami su Google+

Seguimi su Linkedin

#adotta1blogger

Privacy Policy

Privacy Policy

Cookie Policy

Privacy Policy

Copyright 2015 by Daniela Patroncini. P.Iva 02649220353. All right reserved. This site is proudly powered by Viola Zaccari